FORMAZIONE

Come organizzare un corso di formazione

Un corso di formazione può essere un efficace strumento di business, ed un’eccezionale occasione di crescita per tutti i soggetti coinvolti: allievi, docenti, organizzatori.

Ma, affinché si riveli un’esperienza positiva da tutti i punti di vista, la tua conoscenza del tema centrale e l’entusiasmo non sono sufficienti.

L’esperienza, condita con un pizzico di buon senso, insegna che è necessario possedere un metodo di lavoro collaudato, competenze di didattica e di organizzazione di eventi, la conoscenza approfondita di vari strumenti informatici e di comunicazione. E naturalmente occorre tempo.

Infatti, se vuoi che il tuo corso ottenga davvero il successo che merita, dovrai decidere in anticipo quale ruolo preferisci svolgere: il docente, l’organizzatore o il promotore. Concentrandoti solo su alcuni aspetti ed affidando ad altre persone le mansioni che ti sono meno congeniali, potrai pianificare con il massimo risultato ogni dettaglio: tecnico-organizzativo, didattico, promozionale.

Gli aspetti tecnico-organizzativi

Questi aspetti consistono in alcune attività fondamentali come per esempio scegliere la location più idonea per il tuo corso, oppure capire come rendere lo spazio che hai a disposizione accogliente e funzionale.

Occorre anche stabilire la data o il periodo più appropriato per lo svolgimento del corso e la raccolta delle adesioni e stilare un programma generale ed un calendario didattico dettagliato in funzione degli obbiettivi. Infine dedica la giusta attenzione alla stesura del piano dei costi.

Da queste prime considerazioni derivano alcuni aspetti logistici e di accoglienza molto importanti come la disponibilità di mezzi pubblici, la possibilità di pernottare o consumare dei pasti in zona, ed altri.

Aspetti didattici

Contemporaneamente dovrai decidere il format del tuo corso, cioè la modalità con cui sarà svolto: multimediale, interattivo, lezioni frontali, o altro. Inoltre di occuperai della produzione del materiale didattico come dispense, diapositive, file audio e video, test di verifica e questionari di soddisfazione.

Abbi cura di realizzare tutti questi contributi con la massima cura e cognizione di causa. Al di là del contenuto che sarà sicuramente di valore, cerca di non presentare al tuo pubblico le solite diapositive con scritte microscopiche, immagini sgranate, video che si boccano.

Al di là degli strumenti che utilizzerai, individua il modo migliore di presentare la tua offerta didattica, cioè le strategie di insegnamento più appropriate ai tuoi contenuti ed al tuo pubblico.

Infine adotta il sistema più efficace per valutare l’apprendimento degli allievi e raccogliere un feedback, attraverso quiz a risposta predefinita o aperta, univoca o articolata, su carta o al computer.

Aspetti promozionali

La promozione del tuo corso di formazione è un aspetto altrettanto importante ma spesso – inspiegabilmente- sottovalutato. Progettare un corso fantastico e non avere iscritti è, oltre che inutile, parecchio frustrante.

Per questo devi preparare una comunicazione chiara ed efficace, che trasmetta autorevolezza e serietà. Indica in maniera inequivocabile il prezzo, la descrizione del programma e le informazioni di contatto. Infine, specialmente online, agevola il più possibile le procedure di iscrizione e pagamento.

Un mezzo molto potente per promuovere il tuo evento sono i social, attraverso aggiornamenti periodici sui progressi dell’organizzazione e la condivisione di elementi che catturino l’interesse dell’utenza, per esempio un video del dietro le quinte.

Oppure, se hai una tua lista di contatti email, potresti programmare una newsletter settimanale da inviare agli utenti potenzialmente interessati.

In molti casi il tradizionale sistema della pubblicità cartacea può essere la soluzione migliore, specialmente nel caso in cui i destinatari del tuo corso non siano assidui utilizzatori di internet.

Quindi, se stai pensando di realizzare una locandina, resisti alla tentazione del fai-da-te. Piuttosto rivolgiti ad un grafico professionista, perché una comunicazione visuale ben progettata è molto più efficace e produce un maggiore ritorno. Lo stesso discorso vale per il l’affissione o la distribuzione di volantini.

Infine è sempre un’ottima idea creare una o più partnership con altre realtà che si occupano di tematiche collegate alla tua. Condividere sforzi organizzativi e pubblico è utile a tutti per crescere e migliora la qualità finale dell’offerta formativa. Naturalmente abbi cura di mettere tutto nero su bianco fin dal primo momento perché, come si dice: patti chiari, collaborazione lunga.

Categorie:FORMAZIONE, NEWS

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...