Cinque consigli per una foto perfetta per la campagna elettorale

ATTENZIONE: Questo articolo mostra vecchi manifesti di candidati sindaci di diverse città italiane: sono stati scelti esclusivamente per la foto utilizzata per la campagna elettorale, senza alcun riguardo per lo schieramento politico di appartenenza.

Lo scopo della foto ufficiale per la campagna elettorale

Per un candidato alle elezioni politiche o amministrative, la scelta della fotografia ufficiale è un aspetto importantissimo della campagna elettorale.

Infatti, questo scatto rappresenterà il candidato su santini, manifesti, articoli di giornale, canali web e social della lista o del partito a cui appartiene.

Ha ha la funzione di creare il giusto equilibrio tra:

  • l’immagine che il candidato vuol dare di sé,
  • la riconoscibilità della sua persona,
  • l’identificazione con il contesto politico di riferimento.

Ricordate che questa fotografia non serve ad arricchire un album da sfogliare con amici e parenti, ma deve attirare l’attenzione degli elettori, ispirando fiducia, competenza, sicurezza.

La versione migliore di voi stessi

La foto ufficiale per la vostra campagna elettorale deve comunicare un’immagine affidabile e professionale: più riuscirete in questo intento, più persone saranno felici di darvi il proprio voto.

Per entrare nello spirito giusto con cui realizzare e scegliere la vostra fotografia, immaginate di prepararvi per un colloquio di lavoro.

Senza fingere atteggiamenti che non vi appartengono perché vi renderebbero poco credibili, esprimete e comunicate con coraggio la versione migliore di voi stessi.

Questi cinque consigli, molto semplici e di immediata applicazione, vi aiuteranno a scattare una foto perfetta per la vostra campagna elettorale.

1) assicurarsi di avere i capelli puliti e in ordine

Nella foto ufficiale per la campagna elettorale è importantissimo avere capelli puliti e in ordine.

Per gli uomini che sono stati da poco al parrucchiere, nella maggior parte dei casi è sufficiente uno shampoo e una pettinata; altrimenti, valutate l’idea di una spuntatina.

Evitate di sperimentare, cambiando radicalmente la pettinatura: se il vostro elettorato di fiducia vi conosce con i capelli lunghi, potrebbe essere disorientato nel vedervi con un taglio militare.

Lo stesso discorso vale se avete i capelli bianchi: la foto ufficiale per la campagna elettorale non è il momento giusto per tingerli di nero corvino.

Da questo punto di vista, le donne hanno un margine di scelta molto più ampio, perché anche nella vita di tutti i giorni è facile vederle cambiare colore e acconciatura.

Quindi, i vostri elettori non saranno particolarmente colpiti se nella foto ufficiale della campagna elettorale, sfoggerete un nuovo taglio o colore.

In ogni caso, non esagerate, perché una pettinatura troppo elaborata o eccentrica potrebbe distrarre l’attenzione dalla cosa più importante: il vostro volto e il simbolo della lista.

Naturalmente, sistemate con cura l’antipaticissima ricrescita, doppie punte, capelli sfibrati ed ogni altra eventuale imperfezione della vostra chioma.

Infine, seguite con fiducia il vecchio consiglio della nonna “togliti i capelli dalla faccia”: più si vedrà il vostro viso, più efficace sarà la fotografia.

2) mostrare un viso dall’aspetto curato e naturale

Un viso dall’aspetto curato e naturale è un elemento indispensabile per un’immagine vincente, specialmente nella foto ufficiale per la campagna elettorale.

Per gli uomini, potrebbe essere sufficiente effettuare con maggior cura del solito la normale detersione del viso e farsi la barba poche ore prima dello scatto.

In questo modo, la carnagione apparirà più riposata e vivace, senza il rossore tipico della microcircolazione appena sollecitata.

Se invece di solito portate la barba lunga, regolatela in modo che abbia un aspetto pulito ed ordinato: ogni elemento della vostra fotografia deve contribuire a rendere la vostra immagine affidabile e professionale.

Le donne potranno effettuare la routine di bellezza quotidiana (latte detergente, acqua micellare, tonico e crema) ed applicare un fondotinta matte del colore giusto, sfumando bene sul collo.

Potete enfatizzare lo sguardo utilizzando in maniera appropriata la vostra combinazione preferita di matita, eyeliner e mascara.

Applicate con moderazione ombretto e rossetto, evitando assolutamente colori perlati, glossy e shimmer per evitare riflessi indesiderati dovuti alle luci artificiali.

cinque-consigli-per-una-foto-perfetta-per-la-campagna-elettorale-anna-amoroso - logositalia
Il manifesto di Anna Amoroso (Termini Imerese 2020) mostra il colore troppo caldo del fondotinta e il riflesso del flash sulla fronte, punta del naso e mento.

3) indossare un abbigliamento sobrio e colori neutri

Utilizzare un abbigliamento sobrio e colori neutri è una scelta molto vantaggiosa, infatti, consente di concentrare l’attenzione degli elettori sugli aspetti più importanti: il vostro volto e il simbolo della lista.

Per prima cosa, è importante distinguere la sobrietà, che è sinonimo di semplicità, dall’eleganza.

In particolare, nella fotografia utilizzata per la vostra campagna elettorale non dovete essere eleganti, quindi niente doppiopetto o abiti da cerimonia.

Gli uomini possono scegliere la classica camicia a maniche lunghe; oppure un maglioncino a collo tondo o a “V”; o anche una giacca informale, tipo blazer.

stefano-lorusso-torino-2021
logositalia
Il manifesto di Stefano Lorusso (Torino 2021). Il suo abbigliamento informale unito alla barba lunga ma curata gli conferisce un’aria affidabile e rassicurante.

Alle donne è sicuramente concesso un pizzico di creatività in più, fermo restando il rispetto della regola: sobrietà e colori neutri.

Per entrambi, a meno che non siate già personaggi molto noti, è assolutamente sconsigliato indossare accessori troppo appariscenti, o capi di abbigliamento con fantasie, scritte e marchi riconoscibili.

Certi dettagli possono distogliere l’attenzione dell’elettore dal focus della comunicazione: il vostro volto e il simbolo della lista.

Lasciate quindi le cravatte sgargianti, gli orologi e gioielli troppo vistosi, o anche le scollature particolarmente generose per i festeggiamenti del dopo-elezione.

bianca-tedone - milano 2021 - logositalia
Il manifesto di Bianca Tedone (Milano 2021). Il suo abbigliamento essenziale mette in evidenza lo sguardo

Infine, a prescindere dalle condizioni climatiche del momento vestitevi come se fosse il giorno precedente alle votazioni.

Per esempio, anche se scatterete la fotografia in una fredda serata di inverno, se si prevede di andare alle urne in primavera, scegliete un abbigliamento leggero, e viceversa.

Questo perché, fermo restando il rispetto del silenzio elettorale, il periodo in cui è più importante far circolare la vostra immagine è quello a ridosso delle votazioni.

4) assumere una postura formale ma spontanea

La scelta migliore per la fotografia ufficiale della campagna elettorale è una posa formale ma spontanea, in primo piano o a mezzo busto.

Innanzitutto, evitate assolutamente di utilizzare un selfie.

Quindi, no secco a fotografie in cui si intraveda veda il braccio che tiene lo smartphone, inquadrature troppo ravvicinate, o la tipica deformazione dovuta alla ripresa grandangolare della fotocamera frontale.

Piuttosto, contattate un fotografo professionista, chiede aiuto ad un amico, oppure mettete la fotocamera su un treppiedi e impostate la funzione autoscatto: per questo potete usare anche un cellulare.

Per quanto riguarda la postura, la più corretta è quella frontale, con lo sguardo rivolto verso l’obbiettivo; va bene anche mettervi di tre quarti, purché guardiate sempre in camera.

Rispettate l’espressione che i vostri elettori sono abituati a leggervi in viso: sorridente o seria, purché rilassata, compita e naturale, senza forzature.

cinque-consigli-per-una-foto-perfetta-per-la-campagna-elettorale-virginia-raggi logositalia
Il manifesto di Virginia Raggi, attuale sindaca di Roma. Posa naturale e rilassata, sorriso spontaneo e il trucco leggero ispirano vicinanza all’elettorato.

5) utilizzare uno sfondo uniforme e nessun filtro

A meno che non sia funzionale al vostro progetto politico, lo sfondo della fotografia ufficiale per la campagna elettorale deve essere il più uniforme possibile.

Per esempio bianco, grigio chiarissimo, o al massimo una tonalità molto tenue dei colori della vostra lista.

Evitate fotografie nel verde, al mare, in montagna o in contesti facilmente riconoscibili: ancora una volta, tutta l’attenzione dell’elettore deve concentrarsi sul vostro volto e il simbolo della lista.

Allo stesso modo, non ritoccate la fotografia ufficiale con filtri alla moda o effetti speciali; se proprio lo desiderate, fatene una copia su Instagram e date libero sfogo al vostro estro creativo.

I suggerimenti di un esperto

Se siete sempre insoddisfatti del vostro aspetto in fotografia, sappiate che questo succede alla maggior parte delle persone; qualcuno addirittura fa quasi fatica a riconoscersi.

Questo accade principalmente per tre motivi:

  • abbiamo memorizzato la nostra immagine allo specchio, mentre in foto appare quella frontale;
  • dal vivo, percepiamo la piena tridimensionalità degli oggetti, invece le fotografie sono bi-dimensionali;
  • siamo soggetti dinamici, cioè ci muoviamo anche impercettibilmente, mentre la nostra immagine in fotografia è assolutamente statica.

Inoltre, l’esperienza insegna che, a meno di un intenso lavoro di fotografi professionisti e make-up artist su illuminazione, sfumature del trucco e altri accorgimenti studiati nei minimi dettagli, le fotografie di ritratto:

  • evidenziano le imperfezioni,
  • appiattiscono i colori di occhi, capelli e incarnato,
  • hanno un effetto invecchiante.

Quindi, per la foto ufficiale della vostra campagna elettorale, chiedete aiuto ad una persona esperta e fidatevi dei suoi suggerimenti.

cinque-consigli-per-una-foto-perfetta-per-la-campagna-elettorale-logositalia
In copertina, lo scatto del fotografo ucraino Vitalik Radko, su Dephositphotos mostra come NON dovrebbe essere fatta una fotografia per la campagna elettorale: posizione scomposta, sguardo fuori obbiettivo, espressione seriosa.

Vuoi maggiori informazioni su come scattare una foto perfetta per la tua campagna elettorale?

Scrivimi, ti risponderò prestissimo


Condividi questo articolo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: